june, 2018

25jun8:00 pmLORENZO LIVE 2018 JOVANOTTI EUROPEAN TOUR

Event Details

INIZIA DA MILANO CON SEI SOLD OUT LA
“GRANDE FESTA” DI JOVANOTTI
Tutto esaurito durante le prime sei date del Lorenzo Live 2018 tour, che arriverà a Londra alla SSE Arena il 25 Giugno 2018
Il nuovo show è una festa, una dichiarazione d’amore, una celebrazione della vita, della fantasia, della forza dell’immaginazione, dell’ apertura, dell’incontro, della libertà.
Ha debuttato il 12 febbraio a Milano, con 40 serate già sold out​, il nuovo show di Jovanotti, Lorenzo live 2018​.

Si tratta del più incredibile di tutti i concerti realizzati da Lorenzo durante la sua carriera trentennale, e per questo è ambientato nel salone delle feste che nascerà con l’arrivo dello
show in ogni Arena. Lorenzo Live 2018 raggiungerà una delle venue più’ iconiche al mondo, la SSE Wembley Arena, il 25 giugno 2018. E’ la prima volta in assoluto che una produzione
italiana di questa portata raggiunge il Regno Unito. L’evento londinese, organizzato da ​TIJ Events​, si preannuncia come l’appuntamento dell’anno non solo per gli italiani che seguono Lorenzo da anni, ma anche per tutti coloro che hanno avuto modo di ascoltarlo nel resto del mondo. “E’ iniziato tutto da una pagina di Don Chisciotte poi è arrivato il lampadario e ho visto lo
spettacolo che volevo fare. Cercavo un punto di partenza, un’immagine, una suggestione. In questi casi divento un cacciatore, sto in agguato in cerca di cose che attirino la mia
attenzione in modo speciale e soprattutto irrazionale, come un bimbo in gita”. Lo spettacolo comincia all’ingresso della venue: 13 grandi lampadari trasformano lo spazio
in un vero e proprio salone delle feste. Lo show si apre con un’opera realizzata da Manuele Fior​, uno dei più grandi fumettisti italiani, che per la prima volta collabora a uno spettacolo del genere con una propria animazione. Partendo dall’idea di Lorenzo, ha scritto e realizzato un cartone animato introduttivo con protagonista il Jova/Don Chisciotte. Tre minuti di immagini travolgenti che
introducono l’adattamento teatrale di Corrado D’Elia, recitato in spagnolo dalla magica voce di Miguel Bosé​. “Sono sempre stato affascinato dal personaggio inventato da Cervantes, uno dei miti
fondamentali della nostra storia. Era uscita una nuova traduzione di Don Chisciotte e leggendo ho scoperto che il cavaliere nel romanzo ha la mia età di oggi, è sulla cinquantina.

E’ bastato questo “futile motivo” a farmi scattare sull’attenti e farmi pensare a lui come allo spirito guida dello spettacolo, una sorta di sottotesto. Poi mi è capitato
sottomano il testo che Corrado D’Elia ha scritto per il suo adattamento teatrale dell’opera di Cervantes e le cose si sono messa in fila nella mia testa. Avevo l’inizio del concerto, e tutto poteva partire da lì. Ho chiesto infine a Miguel Bose’ se gli andava di essere lui la voce del cavaliere errante e Bosé ha accettato ed è stato fantastico!”. La scaletta è tiratissima: si balla dall’inizio alla fine! Trenta canzoni, una scaletta di hit imperdibili, con al centro un momento dj set di Lorenzo in consolle che ne raggruppa un’altra decina che cambieranno ogni sera. Da L’ombelico del mondo, con quei ballerini gonfiabili colorati in mezzo alla gente, a Ciao mamma, passando per Sbam!, Fame e Le canzoni; da L’estate addosso a Safari, da Tutto l’amore che ho a Il più grande spettacolo dopo il Big Bang, la scaletta è una sequenza di singoli da lasciare senza fiato. Una breve parentesi con Mi fido di te, Sbagliato, Baciami ancora, Chiaro di luna rappresenta
la parte più acustica dello show, che chiude con Viva la libertà, brano tratto dall’ultimo album Oh, vita!, prodotto da Rick Rubin​, che ha già superato le 120 mila copie vendute. Un
mantra, quasi una canzone per bambini che resta nelle orecchie e accompagna il pubblico alla fine della festa. “La libertà è uno dei doni più preziosi dal cielo concesso agli uomini: i tesori tutti che
si trovano in terra o che stanno ricoperti dal mare non le si possono paragonare: e per la libertà, come per l’onore, si può avventurare la vita.” (Miguel De Cervantes)
TICKETS LONDON
Info e richieste
press@tijevents.com
www.soleluna.com
www.tijevents.com
www.tridentmusic.com

Time

(Monday) 8:00 pm

1 Comment

  1. Cialis

    0 0 OK. Then why all colonging schemes are only for sinhalese sir.? While the previous legal land owners are made to landless refugees.example all so called welikada oya. In Trinco and andankulam (now andankulama), pankulam (now moraweva) saraswathipuram ( now sardhapura) panikaddimurrippu (now panikattiyawa, mankindimalai in mullaitheevu ( now janakapura) etc etc. All tamil lands were acquired from them by killing threatening and with forged documents by sinhalese government. And given them to sinhalese from south. All made for destroy the tamil home land claim.still it continues. The war us over but the root causes are persisting.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *