Trovare casa a Londra: soluzioni a lungo termine

By admin
In Trovare casa a Londra
Apr 4th, 2014
0 Comments

Il flatshare/houseshare

A dispetto dell’Italia, dove il flatsharing esiste quasi esclusivamente durante il periodo degli studi, a Londra scoprirete che la condivisione della casa è una soluzione comunissima per gran parte delle persone durante i primi anni di esperienza lavorativa. Gli affitti di Londra sono infatti così alti che  condividere le spese di affitto è quasi una scelta obbligata per molti.  L’esperienza può essere molto positiva e vi darà occasione di conoscere altre culture.

Quanto ci vuole per trovare una stanza?

Se avete già un lavoro, trovare una stanza in una casa condivisa sarà questione di qualche giorno. Se invece il lavoro non l’avete ancora, il processo di ricerca potrà durare qualche settimana perchè gli inquilini tenderanno a preferire chi può fornire le assicurazioni maggiori di pagamento dell’affitto.  Durante la vostra ricerca sarà importante avere accesso ad internet e sufficiente tempo a disposizione (spesso la sera dopo le 6 e i weekend) per visitare le stanze.

Costo medio

Il costo di una camera singola al mese in zone abbastanza centrali  va dalle 400 alle 700 sterline. Questo e’ solo un costo indicativo e dipende chiaramente dalla grandezza della stanza e dalla zona. Alcune volte troverete negli annunci il costo mensile inclusivo di tutte le spese.  Altre volte, ma e’ normalmente sempre specificato, gli annunci fanno riferimento ai costi bill excluded ed e’ quindi necessario informarsi sui costi extra da pagare mensilmente.

Le quattro fasi: ricerca, visione, selezione, firma del contratto.

1. La ricerca

La ricerca di una stanza in appartamento da condividere si effettua quasi esclusivamente su internet. I siti gumtree.com, flatshare.com, uk.esyroomate.com, roombuddies.com, moveflat.com, spare-room.co.uk sono alcuni dei piu’ usati per questa tipologia di alloggio. Tenete presente che le stanze singole sono spesso di dimensioni ridotte quindi se il vostro budget lo permette, meglio indirizzarsi, quando possibile, sulle doppie uso singola. Quando cominciate la vostra ricerca, concentratevi sugli annunci appena pubblicati, poichè quelli vecchi di qualche giorno saranno con tutta probabilita’ ormai non piu’ validi. Se l’annuncio riporta sia un numero di telefono che una email, preferite il contatto telefonico, sara’ piu’ immediato e vi fara’ scoprire velocemente se la camera e’ gia’ stata assegnata.

2. La visione della stanza

Il primo consiglio e’ quello di prendersi tutto il tempo necessario per ispezionare camera e appartamento. Visitate i locali di giorno, se possibile, per avere un idea della luminosita’ della stanza. Controllate se il materasso e’ in buono stato e se ci sono cassettiere e armadi grandi a sufficenza per contenere le vostre cose. Fate attenzione anche che non ci siano macchie di umidità sui muri (l’umidità è spesso un problema a Londra, specialmente nelle case vittoriane), potrebbe rendere spiacevole la vostra permenenza. Se la camera e’ in una casa grande abitata da molte persone, considerate il numero di bagni da condividere. Osservate se la cucina e’ dotata di tutti gli elettrodomestici e se il frigorifero e’ grande a sufficienza. Se la camera affaccia su una strada, valutate l’impatto del rumore proveniente dall’esterno e se pensate di usare una bicicletta, considerate se esiste posto per custodirla. Se l’appartamento si trova sopra un negozio, informatevi sul tipo di attivita’ e gli orari di chiusura. Altre cose fondamentali da considerare sono chiaramente la sicurezza della zona e la vicinanza ai trasporti.

Spesso visiterete appartamenti in cui la lounge (soggiorno) e’ stata trasformata in camera da letto, lasciando la cucina, unica stanza condivisa da tutti insieme al bagno/bagni, come sola area comune. Questa soluzione permette ai lanlords (affittuari) di massimizzare i profitti ma a lungo termine una sistemazione di questo tipo potrebbe starvi un po’ stretta e non vi permettera’ di ospitare parenti o amici, quindi meglio valutare attentamente.

Altre volte, vi capitera’ di prendere in considerazione appartamenti da condividere con lo stesso landlord. Anche questa opzione va valutata con molta attenzione perche’ condivdere il posto che si affitta con il proprietario puo’ risultare in qualche modo restrittivo. Inoltre, in appartamenti di questo tipo sara’ difficile farvi intestare una bolletta che vi fornisca la famosa proof of address, documento essenziale per aprire un conto in banca in UK.

3. La selezione da parte degli inquilini.

E’ molto improbabile che sarete gli unici ad aver visitato la stanza in offerta e gli inquilini dovranno selezionare la persona più adatta tra tutte le richieste pervenute. Di conseguenza, se la stanza vi interessa, dovrete mostrarvi entusiasti e socievoli, ma allo stesso tempo fare tutte le domande necessarie a chiarire i vostri dubbi. Dimostratevi interessati a sapere cosa fanno di professione i vari inquilini e chiedete altre informazioni generiche. Se vi offrono un caffè o un bicchiere di vino, accettate e fate due chiacchere. Osservate anche se da parte loro c’è un genuino interesse a sapere chi siete e cosa fate, sarà un’indicazione della loro volontà di acquisire un inquilino con il quale condividere non solo gli spazi fisici della casa ma anche un nuovo amico (o amica). Sicuramente vi verra’ chiesto quanto intendete rimanere a Londra. Quando si cerca un nuovo inquilino generalmente si tende a preferire chi ha intenzione di rimanere per periodi lunghi, quindi, se cercate un appartamento per meno di un anno, tenetelo in considerazione.

Ecco alcune domande che è utile fare:

– how much  is the deposit/bond?

– how much notice is required?

– how does it work with the cleaning of the house? Is there a rota or a cleaner?

 

About "" Has 679 Posts

Test bio

Comments are closed.

Login
Pass