Author: admin

Storia dell’emigrazione femminile a Londra

Quando si parla di emigrazione, nell’immaginario collettivo la figura del migrante è legata al maschio giovane in età lavorativa. Ma accanto a questi uomini, nel nostro caso i giovani italiani che approdavano nel Regno Unito, c’è sempre stata la presenza femminile, anche se essa, nel corso del tempo, è stata protagonista di cambiamenti in quanto a numeri e collocazione sul mercato del lavoro. I primi dati che evidenziano il numero accertato di donne italiane sul suolo britannico sono quelli relativi al censimento inglese del 1861: su 4.608 italiani censiti (4.489 si trovavano in Inghilterra, di cui quasi la metà a Londra) 3.903 sono uomini e solo 705 donne. Un marcato squilibrio che tende però a diminuire con il finire del secolo a seguito del consistente incremento del numero di migranti. Questo infatti comporta la forte presenza di nuclei familiari e perciò una una maggiore componente femminile, la cui percentuale negli anni immediatamente precedenti la Prima Guerra Mondiale si attesta attorno 30%. Ma è con la fine del secondo conflitto mondiale che i numeri cambiano radicalmente. Tra la fine degli anni Quaranta e tutti gli anni Cinquanta infatti il Regno Unito viene interessato da una seconda imponente ondata migratoria da parte di italiani, provenienti questa volta dal meridione della penisola, in particolar modo dalla Campania, dalla Calabria e dalla Sicilia. A emigrare sono tanti uomini ma soprattutto tante donne. Come mai prima...

Read More

Tasse e National Insurance number

Ci sono pero’ alcune cose che occorre fare prima di poter lavorare in UK. Innanzitutto occorre ottenere il cosidetto National Insurance Number anche detto NIN ed e’ bene farlo appena arrivati a Londra. Il NIN potrebbe essere paragonato al codice fiscale italiano e come questo e’ un numero composto da numeri e lettere e rimane sempre lo stesso, anche in caso di cambio di residenza, nome o stato civile. Il NIN permette vi vengano attribuiti i corretti contributi e tasse da versare. Per ottenere il NIN occorre chiamare il JobcentrePLus al numero 0845 6000643 dalle 08:00 alle 18:00, tutti i giorni dal lunedi al venerdi. Il Jobcentre Plus organizzera’ la cosidetta ‘Evidence of Identity” interview o EIO, e vi dira’ posto ed ora in cui questa avra’ luogo confermando anche i documenti che dovrete portare. Principalmente vi sara’ richiesto di portare un documento che comprovi la vostra identita’. Il passaporto, la carta di identita’, la patente e il certificato di nascita sono tutti documenti  approvati.  Durante il colloquio vi sara’ chiesto il perche’ avete bisogno del NIN, e probabilmente domande sul vostro background e la ragione della vostra presenza in UK ed infine vi sara’ dato il modulo di richiesta da compilare e firmare. Nell’improbabile caso che non sappiate neanche una parola di inglese, e’ possibile richiedere un interprete. Dopo aver effettuato il colloqio, vi sara’ comunicato, generalmente via...

Read More

Noi credevamo

Il film del regista Mario Martone in proiezione all’Istituto Italiano di Cultura.

Read More

Come scrivere il curriculum adatto all’Inghilterra

Come gia’ detto, per proporsi per un qualsiasi lavoro a Londra, nella stragrande maggioranza dei casi dovrete  compilare un application form e spessissimo il curriculum vitae non sara’ richiesto. Se pero’ pensate di cercare lavoro porta a porta o di rivolgervi alle alle recruitment agencies, allora il curriculum sara’ necessario ed e’ importante costruirlo bene, per massimizzare le possibilità di successo. Il CV puo’ essere scritto in varie modi ma deve sempre contenere: Nome e recapiti Non dimenticate di mettere il vostro numero di telefono e la vostra email. La data di nascita potete tralasciarla. Personal Summary Non e’...

Read More

Quanto guadagnerò?

Il salario varia moltissimo a seconda dell’area professionale e della posizione ricoperta. Esiste però il minimum wage (salario minimo) imposto dalla legge. La maggior parte dei lavori nella ristorazione che abbiamo elencato (fast food, cafes) vi garantiscono stipendi molto vicini alla minimum wage, perlomeno all’inizio. Attualmente non può essere inferiore a · £6.70 l’ora per persone dai 21 anni in su · £5.30 l’ora per persone dai 18 ai 20 anni · £3.87 l’ora per persone dai 16 e 17 anni · £3.30 l’ora per apprendisti sotto i 19 anni o per gli apprendisti sopra i 19 anni al...

Read More

Lavorare nella ristorazione a Londra

“Città bellissima, ma come si mangia male a Londra!”. Era questo, fino a qualche tempo fa, quello che ti sentivi dire da chi tornava dalla capitale britannica. Si sa, noi italiani siamo molto esigenti in fatto di buona tavola, e competere con la nostra arte culinaria non è facile. Ma Londra nell’ultimo decennio ha fatto passi da gigante e si sta scrollando di dosso l’etichetta di “città del (solo) fish & chips”, importando da ogni angolo del pianeta gli chef più quotati e diventando, paradossalmente, il luogo dove si trovano i migliori ristoranti del mondo. La città conta più di...

Read More